BAUSTELLE
14.07
FEDERICO BUFFA
17.07
DENTE & GUIDO CATALANO
20.07
KRUDER & DORFMEISTER
21.07
MARK LANEGAN BAND
26.07
WILLIE PEYOTE feat. Frank Sativa
27.07
EDOARDO BENNATO
28.07
14
Luglio
BAUSTELLE
L'amore e la violenza

Baustelle (parola di origine tedesca da pronunciare in assoluta libertà) è un gruppo nato a Montepulciano, provincia di Siena, nel 1996. Alcuni demo aprono la strada all’esordio discografico con “Sussidiario illustrato della giovinezza”, prodotto artisticamente da Amerigo Verardi – eroe di culto del rock/pop nazionale già dagli anni ‘80 – e uscito nel giugno del 2000 per l’etichetta indipendente Baracca e Burattini. Il CD incuriosisce pubblico e addetti ai lavori per la personalità messa in luce nell’amalgamare la miglior canzone d’autore italiana e francese, la new wave, l’elettronica vintage, la bossa nova, le colonne sonore degli anni ‘60 e ‘70: non a caso nei referendum dei mensili “Mucchio Selvaggio” e “Musica & Dischi” si impone come “debutto italiano dell’anno”. Seguono album di successo, singoli suggestivi che segnano una generazione (come “Un romantico a Milano” o “Charlie Fa Surf”). Il 13 gennaio 2017 pubblicano “L’AMORE E LA VIOLENZA”, il settimo disco di inediti, certificato Disco D’Oro, anticipato dal singolo “AMANDA LEAR”. Dopo l’uscita dell’album i Baustelle iniziano un tour di quasi cinquanta concerti (quasi interamente sold-out). A febbraio del 2018, dopo tre mesi di silenzio, a sorpresa viene annunciata la pubblicazione di un nuovo album di inediti: il 23 marzo 2018 verrà pubblicato “L’amore e la violenza vol.2. Dodici nuovi pezzi facili”.

ACQUISTA BIGLIETTI

17
Luglio
FEDERICO BUFFA
“A Night in Kinshasa"

Federico Buffa (Milano, 28 luglio 1959) è un giornalista, e telecronista sportivo italiano. Oltre alla sua attività di telecronista di basket e commentatore sportivo, Buffa ha condotto alcune trasmissioni antologiche sempre a tema sportivo e s'è imposto all'attenzione del pubblico per la straordinaria capacità di raccontare le storie dei campioni e degli eventi sportivi. Da qui lo spettacolo prende vita lo spettacolo “A Night in Kinshasa” (per la produzione di Mismaonda e la regia visionaria di Maria Elisabetta Marelli), che racconta il celebre incontro tra Muhammad Ali e George Foreman. Molto più di un incontro di boxe: un episodio di riscatto sociale che cambia la storia. Un narrazione sincopata, tenuta “sulle corde” da una serrata partitura musicale scritta ed eseguita al pianoforte da Alessandro Nidi e ritmata dalle percussioni di Sebastiano Nidi.

ACQUISTA BIGLIETTI

20
Luglio
DENTE & GUIDO CATALANO
Variazioni d'estate - H 21:30

Parte il prossimo giugno il tour “DENTE e GUIDO CATALANO CONTEMPORANEAMENTE INSIEME ANCHE D’ESTATE”, uno spettacolo inedito e originale con la regia di Lodo Guenzi de Lo Stato Sociale e che unisce le due personalità di Dente e Guido Catalano. Dente è un nome di punta della musica italiana, un cantautore dal linguaggio raffinato, dotato di grande originalità e di un indiscutibile talento. La sua musica è ciò che più si avvicina al mondo della poesia. Guido Catalano è un poeta e uno scrittore che pubblica per Rizzoli e collabora con Il Corriere della Sera Torino e Smemoranda. La sua scrittura è ciò che più si avvicina al mondo della musica.

“Contemporaneamente Insieme anche d’estate” prevede uno spettacolo rinnovato, che intreccerà nuovi fili di musica e parole, consegnando, anche questa volta, un’esperienza singolare, difficilmente definibile con un semplice aggettivo; non un reading, non un concerto, ma rime semiacustiche, metafore in quattro quarti, in cui il poeta torinese ed il cantautore emiliano incrociano chitarra e penna per parlare d’amore a modo loro, giocando con le parole e con il pubblico.

ACQUISTA BIGLIETTI

21
Luglio
KRUDER & DORFMEISTER
H 21:30

Dopo 25 anni da “G-Stoned", prima release ufficiale e primo EP del duo che divenne poi una leggendaria pietra miliare, Kruder & Dorfmeister celebreranno il loro anniversario con uno speciale DJ set di 4 ore. Spalla a spalla, proprio come agli esordi. Per gli eventi e festival più grandi, saranno inoltre supportati dai visual di “lichterloh tv”, il sofisticato team di video-arte del celebre duo elettronico austriaco HVOB. Peter Kruder e Richard Dorfmeister, padrini della scena musicale elettronica di Vienna, sono universalmente noti per le loro straordinarie produzioni e remix d’avanguardia. Il loro “DJ Kicks” e il loro album-capolavoro “The “K&D Sessions” hanno venduto più di un milione di copie ciascuno in tutto il mondo, divenendo cult da collezione. Il loro stile stravagante che si fonde con un groove sensuale, fa in modo che siano considerati, a ragione, dei classici del genere. Ancora oggi, per il loro particolare linguaggio, approccio musicale, e inconfondibile stile, sono un esempio di maestria unica - con al seguito una nuova generazione di beat makers che fa riferimento al loro particolare approccio senza tempo, aperto e sempre sperimentale, che scava in profondità nell’anima dell’ascoltatore.

ACQUISTA BIGLIETTI

26
Luglio
MARK LANEGAN BAND
H 21:30

Mark Lanegan, una delle voci rock più intense degli ultimi decenni, torna in Italia. Voce profonda, sofferta, partita dal grunge e arricchita da rimandi blues e folk, Lanegan è conosciuto soprattutto per essere stato il cantante e leader degli Screaming Trees, oltre alla collaborazione con i Queens of the Stone Age. Ha in seguito avviato un’acclamata carriera solista, affermandosi come uno dei cantautori più sensibili e originali della sua generazione. Figura chiave per la crescita del grunge, ha in seguito avviato un’acclamata carriera solista improntata su un personalissimo cantautorato scuro nei toni e spoglio negli arrangiamenti, affermandosi come uno dei cantautori più sensibili, emozionanti, tormentati e originali della sua generazione. Nel 2017 pubblica il suo nuovo album “Gargoyle”, album che dimostra come, con tutte le assenze che si sono palesate nella scena grunge, sempre di più ci è necessario aggrapparci forte a Mark Lanegan.

ACQUISTA BIGLIETTI

27
Luglio
WILLIE PEYOTE feat. Frank Sativa
H 21:30

Willie Peyote: la sua penna, sottile e acuta, insieme alle scelte musicale versatili e raffinate, ne fanno un artista capace di raggiungere un pubblico vasto quanto variegato, trascendendo i limiti del genere a cui appartiene. Se il valore dei suoi testi, che potrebbe definirlo più cantautore che rapper, si evince fin dall’ascolto dei primi due dischi “Manuale del giovane nichilista” e “Non è il mio genere, il genere umano”, è con “Educazione Sabauda”, uscito il 27 novembre 2015, che la sua opera raggiunge l’apice. Irriverente, ironico e mai convenzionale, Willie Peyote si discosta dal diffuso stereotipo del rapper riuscendo a conquistare anche le platee più difficili. Lo ha dimostrato vincendo il 1°premio della ll edizione del concorso per cantautori “Genova per Voi” e venendo selezionato per reinterpretare il brano “Buttare li qualcosa” dal “Festival Gaber”. Willie Peyote registra un crescente successo di pubblico e critica: dedicano a lui spazi i canali d’informazione più tradizionali (Tg3, Quelli che il Calcio di Rai 3, Radio 2, La Stampa, Repubblica, Rumore, Rolling Stone), e quelli di nuova generazione (a poche ore dalla sua uscita Educazione Sabauda era uno dei dischi più ascoltati su Spotify). Ma non è solo la cifra stilistica, a metà tra il rap e il cantautorato, a fare di Willie Peyote una felice eccezione nel panorama contemporaneo italiano, ma anche e soprattutto il contenuto dei suoi testi. Le sue liriche, infatti, danno un ritratto acuto e molto personale del presente in cui viviamo, offrono istantanee efficaci della società di oggi, ne immortalano le tendenze (”La dittatura dei non fumatori”) ironizzando sui suoi vizi (C’era una Vodka) e ne offrono una critica mai scontata, come nel brano “Io non sono razzista ma…”. Willie Peyote ha presentato dal vivo “Io non sono razzista ma…” nella trasmissione “Che Tempo Che Fa” di Rai 3 ad aprile 2017. La promozione del disco “Educazione Sabauda” si è conclusa con il tour estivo 2017, che ha toccato 30 città italiane.

ACQUISTA BIGLIETTI

28
Luglio
EDOARDO BENNATO
in concerto

Edoardo Bennato, nato a Napoli nel 1946 è un chitarrista italiano, da sempre ispirato dalla musica e incoraggiato da bambino dalla madre e vicini a esibirsi nel cortile di casa, è uno dei personaggi viventi più importanti della musica italiana. Ritenuto da molti critici e musicisti uno dei più grandi rocker italiani, celebre per i suoi testi ironici e dissacranti. Pubblica nel 1970 i suoi primi 45 giri, Marylou e 1941. Nel 1980 è stato il primo cantante italiano a riempire lo stadio milanese di San Siro con più di sessantamila persone, nonchè anche primo cantante italiano in assoluto a suonare l'armonica a bocca e primo cantante italiano ad esibirsi, nel 1976, al Montreaux Jazz Festival. Chitarrista, armonicista e cantante. Dopo una prima esperienza londinese cominciò a proporsi come uomo orchestra suonando contemporaneamente oltre alla chitarra e all'armonica, kazoo e altre percussioni. Nel 1980 pubblica, a distanza di soli 15 giorni, due album: Uffà! Uffà! e Sono solo canzonette, mossa che verrà poi ripetuta due anni dopo da Bruce Springsteen con i due album Human Touch e Lucky Town. Artista instancabile, colleziona innumerevoli pubblicazioni e riconoscimenti. il suo ultimo singolo, “Mastro Geppetto”, è il tassello mancante di “Burattino senza fili”, il celebre album concept dedicato alla favola di Collodi, rivisitata secondo lo spirito caustico del cantautore partenopeo, lo scorso anno ripubblicato in una “special edition” per celebrare i 40 anni dell’uscita del disco. Tra le innumerevoli influenze di Edoardo Bennato, Bob Dylan, Chuck Berry, Elvis Presley, Jimmy “Hammond” Smith, Paul Anka e Neil Sedaka.

ACQUISTA BIGLIETTI